Sessantuno, e non sentirli!

Ringrazio tutti coloro che si sono ricordati, oggi 5 Dicembre, del mio 61° compleanno.

Ogni compleanno è un piccolo traguardo: senza autoincensarmi, come pare sia di moda oggi, ma facendo un bilancio di quello che si è fatto e quello che c’è ancora da fare, in una economia che fa fatica a girare e alle sollecitazioni tremende date dalla globalizzazione, il nostro puntare sempre sul fattore umano e sulla soddisfazione del cliente continua a dare buoni frutti.

Grazie ancora per il vostro abbraccio a cui rispondo con il mio e quello dei miei figli Luciana e Francesco.

Vito Berardi

WhatsApp chat